La mobilità elettrica andrà ben oltre la sola automobile

La mobilità elettrica andrà ben oltre la sola automobile

12/12/2019

Sta per iniziare una nuova era, con gli esperti che puntualizzano sulla crescente importanza dell'elettricità nel futuro della mobilità.

Per quanto possa sembrare strano, l’elettricità è stata utilizzata per la mobilità ben prima dell’invenzione del motore a scoppio. Oltre a questo, attualmente ci sono altri mezzi di trasporto che sfruttano questa energia per funzionare, come treni e tram.
 
La Norvegia è addirittura un passo in avanti: vuole rinunciare completamente ai motori a combustione per diventare la prima nazione a usare un aereo elettrico, il tutto entro il 2040.
 
Proprio gli aerei elettrici o ibridi potrebbero arrivare in una versione embrionale nel 2021. Eviation Aircraft, una startup israeliana, sta infatti sviluppando un velivolo da 11 posti in totale con autonomia da 1.200 km e velocità di crociera di 450 km/h: nel caso in cui dovesse superare tutti i test, entrerebbe in commercio nel 2021.
 
L’elettrificazione può essere anche ibrida per migliorare l’impatto sull’ambiente e ridurre anche i costi del carburante, soprattutto su Airbus di grossa taglia.
 
Sempre rimanendo in tema di grosse taglie, in Germania è già stata attivata la sperimentazione legata a camion speciali che possono ricaricare le batterie anche durante la marcia.
 
Vicino a Francoforte è stato ultimato un tratto di 5 km con un pantografo simile a quello dei treni che permette di collegarsi e scollegarsi dalla rete elettrica.
 
I treni sono già sulla buona strada. L’energia elettrica è infatti da anni la risorsa principale per il loro movimento, ma non si può dire lo stesso riguardo la fornitura di questa energia.
 
Nei Paesi Bassi l’energia elettrica per i treni della società NS è creata esclusivamente da pale eoliche locate in Belgio e Finlandia. Il loro consumo è notevole, visto che spostano più di mezzo milione di passeggeri al giorno.
 
Ultime, ma non meno importanti, sono le navi eco-sostenibili che operano tra la Danimarca e la Svezia. Sostituendo i motori diesel di due imbarcazioni con le controparti elettriche, l’impatto ambientale è stato notevolmente ridotto.
 
Ogni anno queste imbarcazioni trasportano fino a 7 milioni di passeggeri e 2 milioni di veicoli su una tratta di 20 minuti. Ciò che sorprende è la velocità di ricarica per le loro batterie, che varia tra 6 e 9 minuti.

 
Fonte


Richiedi informazioni

1 Scegli la marca e la sede

3 Inserisci i tuoi dati

L’interessato, presa visione dell'informativa privacy ex. art. 13 Reg (UE) 2016/679, autorizza al trattamento dei propri dati personali per le seguenti finalità:
oppure
Contatta una delle nostre sedi